La musica è un linguaggio universale, questo è noto a tutti. I musicisti tramite questo linguaggio creano un impatto emozionale negli ascoltatori. Tutti quanti siamo più o meno consapevoli di questo. Ascoltiamo musica per rilassarci, o per "caricarci"... Quello che non tutti sanno è che la musica può fare molto di più. Nel 1993, solo per citare un esempio, i fisici Shaw e Rauscher sostennero dopo svariati esperimenti che la sonata per due pianoforti in RE Maggiore K 448 di W. A. Mozart causerebbe un temporaneo aumento delle capacità cognitive di un gruppo di volontari (Effetto Mozart)

 

 

Perchè abbiamo deciso di accordare i nostri strumenti sfruttando i benifici di questa frequenza? L'accordatura aurea o scientifica è stata storicamente impiegata in alcuni teatri e corti europee: utilizza il "LA" centrale intonato a 432 Hertz. Gli strumenti e, soprattutto, le voci umane, vibrano più liberamente e sono maggiormente profonde e complesse mediante questa accordatura. Non è un caso che un compositore come Giuseppe Verdi abbia perorato la causa del diapason a 432 Hertz, come testimoniato da una lettera del 1884 spedita alla Commissione Musicale del Governo (da qui la definizione che spesso si usa di "LA verdiano" ). Oggi diverse orchestre sinfoniche usano il corista a 432 Hertz durante proprie esibizioni e registrazioni, ma vi è anche una moderna scuola legata alle frequenze cosmiche ed alla musicoterapia. Non solo, un chitarrista del calibro di Massimo Varini  accorda una Martin Guitars OM 18 Authentic 1933 per registrare il proprio lavoro solista  Relax and Sleep at 432 Hz

A questo link troverete maggiori informazioni storiche riguardo l'uso di questa accordatura...

 

 

Disponibile dal 30 settembre 2016 il nuovo album:

18 tracce per 54 minuti di musica testimonianti lo spettacolo che proporremo dal vivo

 

ascoltalo su soundcloud 

 

 

 

 

 


powered by Beepworld